LEGGE SUL BIOTESTAMENTO

http://www.repubblica.it/politica/2017/12/14/news/biotestamento_ok_definitivo_al_senato-184086928/

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Saggezza meridionale

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

ASCOLTARE IL FILOSOFO

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

BULLISMO E CYBERBULLISMO, proposta ERICKSON

poster ciripò.png

BULLISMO E CYBERBULLISMO

ERICKSON SCEGLIE CIRIPÒ, BULLI E BULLE

PER SPIEGARE AI BAMBINI COME RICONOSCERLI E AFFRONTARLI

 

Ciripò, bulli e bulle. Storie di bullismo e cyberbullismo è il nuovo titolo per la collana “Capire con il cuore” delleEdizioni Centro Studi Erickson, scritto da Giuseppe Maiolo e Giuliana Franchini. Un libro che pone l’accento su due fenomeni che stanno sempre di più affliggendo i giovani d’oggi, come dimostrano i dati del 50° Rapporto Censis da cui emerge che in Italia il 52,7% degli studenti tra 11 e 17 anni nel corso del 2016 ha subito comportamenti offensivi, non riguardosi o violenti da parte dei coetanei. E se ci si riferisce alla Rete – secondo i dati diffusi dall’Osservatorio Nazionale Adolescenza – è un adolescente su 10 tra gli 11 e i 13 anni a subire atti di cyberbullismo.  

 

È quindi importante per i ragazzi individuare, capire e saper denunciare questi fenomeni di sopruso. E per farlo si può passare attraverso le storie del protagonista del libro, il gatto nero Ciripò che, assieme alla sorella Baffettina, affronta le difficoltà legate alla crescita, al confronto con i coetanei e agli inganni della Rete. Gli autori Maiolo e Franchini fanno delle storie il perfetto espediente per sensibilizzare gli adulti e tutelare i più piccoli: “Il bullismo, sia quello reale che virtuale, è sempre più presente nella realtà che affrontano i nostri figliAl giorno d’oggi per loro è più facile di un tempo essere vittime o diventare bulli. (…) Le ‘fabiole’ che abbiamo scritto sono una preziosa risorsa per far conoscere il problema e i rischi che si possono correre”, commentano in prefazione.

 

Inadeguatezza e insicurezza diffusa sono tra gli effetti diretti dei fenomeni, ma possono esserne anche la causa. E i tre racconti del libro lo spiegano molto bene. Nel primo, Ciripò è vittima delle angherie dei compagni di classe; tra vergogna e isolamento si rifugia nel silenzio. Nelsecondo è invece Baffettina a diventare una bulla. L’arrivo di una nuova compagna di classe, Righetta, trasforma la gelosia e l’insicurezza della gattina in prepotenza e cattiveria. Nel terzo, Ciripò è di nuovo vittima, questa volta degli insulti e delle minacce da parte di una falsa identità sui social. La chiave di soluzione del ciclo di storie sta nello scioglimento, quando sono gli adulti a intervenire per aiutare i piccoli a prendere coscienza di sé e degli altri. “Crediamo sia fondamentale che gli adulti di riferimento aiutino con ogni mezzo ad affrontare questo problema. Per un bambino è importante essere sostenuto e, oggi più di ieri, avere utili strumenti per proteggersi e difendersi”, scrivono gli autori.

 

Molto utile il DECALOGO per difendersi dal bullo, anche in internet, in allegato al libro e ispirato ad alcuni suggerimenti e regole pubblicati dall’UNICEF (ottobre 2004) in “Io non vinco, tu non perdi”. Come in un itinerario, il bambino percorre i 10 passi per reagire e non sentirsi più debole e insicuro: 1. dire no al bullo; 2. chiedere subito aiuto; 3. non credere di essere in errore; 4. mantenere la calma; 5. non mostrarsi ferito; 6. non considerare il bullo un amico; 7. non stare da solo; 8. scappare, nel pericolo, non è una debolezza; 9. bloccare un contatto online se ci infastidisce; 10. cambiare strada se qualcuno ci prende di mira. 

 

Ciripò, bulli e bulle. Storie di bullismo e cyberbullismo è un libro che permettere a grandi e piccini di approfondire argomenti e situazioni più o meno difficili in modo «psicologicamente corretto» grazie anche alla grande esperienza di Giuseppe Maiolo e Giuliana Franchini, psicoterapeuti dell’età evolutiva, che si occupano di prevenzione e di intervento in fatto di violenza sui minori. Nel libro approfondiscono i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo fornendo validi strumenti teorico-pratici per favorire i processi di empatia tra i bambini e allo stesso tempo scoraggiare gli atteggiamenti competitivi e conflittuali. “Già alla scuola primaria bisogna impegnarsi alla costruzione di un atteggiamento di rispetto, di riconoscimento dell’altro e di cooperazione. I processi empatici tra i bambini vanno sostenuti”, dichiara Maiolo.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

LIBRI: IL GIORNO DELLA TIGRE

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Abusare dello smartphone provoca squilibri chimici nel cervello dei ragazzi — Spazio Vitale

Secondo un sondaggio del Pew Research Center di Washington DC, il 46% della popolazione americana afferma di non poter vivere senza il proprio telefono cellulare. Un risultato che dovrebbe essere interpretato come un’esagerazione, ma che denota la dipendenza, in crescita, generata attorno a questi dispositivi.

via Abusare dello smartphone provoca squilibri chimici nel cervello dei ragazzi — Spazio Vitale

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

eBook di filosofia: R. Jaeggi, Forme di vita e capitalismo — bibliofilosofiamilano

Rahel Jaeggi, Forme di vita e capitalismo “Come dovremmo vivere? Le odierne società capitalistiche permettono effettivamente alle nostre forme di vita di fiorire? O invece, esponendole a condizioni di dominazione e sfruttamento, cooperano ad arrestarne e inibirne i processi di sviluppo? Sono le domande di fondo a cui Rahel Jaeggi cerca di offrire una risposta […]

via eBook di filosofia: R. Jaeggi, Forme di vita e capitalismo — bibliofilosofiamilano

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

“Così facevamo morire i malati di fame e di sete” — Una casa sulla roccia

“Confusione e disinformazione”. Questa, secondo il presidente di Pro Vita onlus, Toni Brandi, la strategia di una “campagna mediatica orchestrata dai radicali” per spingere il Parlamento ad approvare la legge sulle cosiddette Dat, ovvero le Dichiarazioni anticipate di trattamento. L’incontro promosso alla Stampa estera con l’infermiera canadese Kristina Hodgetts ha rappresentato l’occasione per fare il […]

via “Così facevamo morire i malati di fame e di sete” — Una casa sulla roccia

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

REPORTAGE

https://www.internazionale.it/reportage/cristiano-barducci/2017/12/06/reati-sessuali-sex-offenders

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Veste natalizia alla pagina dedicata ad articoli/recensioni di libri. DA VISITARE:

https://www.facebook.com/alessandrapelusopagina

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento